Boot di .iso con Grub2

La maggior parte delle nuove distribuzioni Gnu/Linux che utilizzano Grub2 come boot manager consentono di fare il boot di immagini iso posizionate su disco ( o su flashdrive usb per esempio ).
Questa funzionalità non dipende direttamente da Grub2 e può variare da distro a distro.

Come fare

Nell'esempio mostrato si utilizza una immagine per CD di Ubuntu 10.10 .
I parametri da impostare variano a seconda della iso che usate per cui vi consiglio di dare un'occhiata su questo forum per vedere altri esempi e soluzioni .

Aprire il file /etc/grub.d/40_custom come root e modifcarlo aggiungendo :

menuentry "Ubuntu 10.10" {
    loopback loop (hd0,1)/home/user/ubuntu-10.10-desktop-i386.iso
    linux (loop)/casper/vmlinuz boot=casper iso-scan/filename=/home/user/ubuntu-10.10-desktop-i386.iso noprompt
    initrd (loop)/casper/initrd.lz
}

Aggiornare il file di configurazione dando il comando update-grub sempre come root.

Note

(hd0,1) si riferisce ad sda1 , ovvero il disco in cui è posizionato il file.

/home/user/ubuntu-10.10-desktop-i386.iso è il path del file all'interno del disco.

noprompt è uno degli argomenti passati a linea di comando , può essere sostituito da quiet splash per esempio.

ATTENZIONE : questo metodo non è adatto se vogliamo far partire un live cd per ridimensionare la partizione contenente l'immagine iso.

Per creare una penna usb multiboot con questo metodo seguire questa guida.

Unless otherwise stated, the content of this page is licensed under Creative Commons Attribution-Share Alike 2.5 License.